Quando Scopri La Vasocottura

LA VASOCOTTURA


I Vasetti per la vasocottura…amore a prima vista!
Il mio interesse per la vasocottura è nato un giorno in un negozio di articoli per la casa, quando ho visto quei deliziosi barattolini di vetro. Mi sono piaciuti così tanto che ne ho comprati alcuni di varie dimensioni, a dire il vero non sapendo bene cosa farci, se non per riporre in frigorifero i vari cibi!

E se fino a quel momento sapevo vagamente di cosa si trattava la vasocottura, ho iniziato a scoprirlo dal contenitore!

Praticamente la vasocottura è una tecnica utilizzata da sempre in cucina, ma negli ultimi tempi è tornata di moda. Consente di realizzare delle preparazioni sane e originali, un metodo che si ispira alle classiche conserve della nonna in cui si cuoceva a “bagnomaria”, proprio come per le conserve casalinghe, in cui si mettono gli ingredienti all’interno di un vaso, si chiude e si immerge in un recipiente con acqua. La cottura può essere effettuata sul fornello o in forno a 120 °C.
I più tecnologici possono cuocere i vasetti nel forno a microoonde alla media potenza, oppure addirittura nella lavastoviglie.
Personalmente sono “affezionata” alla tecnica del bagnomaria!

Idee Green per il Nuovo Anno...migliorano la pelle e l'umore!Cuocere dentro al vaso
Con la vasocottura è possibile cuocere e conservare. Un sistema facile per cucinare vari alimenti, anche i legumi e i cereali pur necessitando un tempo di ebollizione piuttosto lungo.
Importante utilizzare i contenitori adatti che garantiscano un ottima chiusura ermetica e ben sterilizzati.
Si mettono nei contenitori gli ingredienti, si chiude la capsula o il coperchio con apposita guarnizione e si immergono in acqua, oppure si mettono nel forno a microonde.

In barattolo a colazione, pranzo e cena
La tecnica della vasocottura permette di realizzare un gra numero di preparazioni, molto saporite e salutari perchè non vi è dispersione di sostanze nutritive. Tutto resta all’interno del barattolo: sapori ed aromi, e anche il sale come eventuale condimento può essere diminuito se non eliminato.

Lo consiglio a chi non ha tanto tempo di stare ai fornelli, perchè preparando in anticipo le varie ricette e potendole conservare in frigorifero, ci permette di avere una piccola scorta di piatti pronti, magari riciclando ortaggi e frutta che in altro modo sarebbero buttati.

In commercio si trovano dei bei vasetti, che si possono portare direttamente in tavola o come lunch box per il pranzo fuori casa, ed essendo in vetro, molto più salutari della plastica.

Attenzione a non utilizzare come ingredienti funghi e patate crude!
I funghi
con la cottura liberano tossine, e ugualmente le patate per il contenuto di sostanze volatili che rimarrebbero all’interno del vasetto.

Lavoriamo (vasocotturiamo) di fantasia

  • La frutta un pò avvizzita diventa la base per lo yogurt a colazione o dessert che si conserverà a lungo in frigorifero, anche in monoporzioni.
  • Le verdure saranno un contorno sempre pronto, senza dover ricorrere alle preparazioni surgelate
  • Le creme di verdura e i minestroni
  • Carne e verdura
  • Pesce e verdura

Mele, pere e tutta la frutta che abbiamo in casa…
Importante è utilizzare la frutta “più o meno dello stesso colore”: mele, pere, banane, pesche, albicocche, oppure: mirtilli, fragole, ciliegie, lamponi, altrimenti il risultato visivo non è piacevole. Se la frutta è bio, lavatela bene e lasciate anche la buccia (questo vale per pesche, mele e pere), altrimentio sbucciatela e fatela a spicchi o dadini. Mettetela nei recipienti, uno grande, oppure piccoli monodose (200 ml). Chiudete e immergeteli in una pentola con acqua. Eventualmente mettete alla base un canovaccio in modo che durante la cottura i barattoli non sbattano sul fondo della pentola. Portate ad ebollizione e cuocete per circa 45 minuti. Lasciate raffreddare i vasetti e metteteli in frigorifero.

Ricotta …cotta
4 barattoli da 200 ml, 3 pere a dadini, 4 cucchiai di ricotta, 4 cucchiaini di miele, 4 quadretti di cioccolato fondente, scorza di arancia o cannella o entrambi.

  • Mettete in ogni vasetto un quadretto di cioccolato fondente, i pezzetti di pera, il cucchiaio di ricotta, il cucchiaino di miele ed infine la scorza di arancia e/o la cannella. Chiudete i vasetti e cuocete in acqua per 40 minuti. Sarà pronto il dessert in frigo per gli ospiti inattesi (peccato che finisce prima!).

Mix di verdure (anche quelle un pò appassite)
Potete utilizzare delle verdure fresche appena comprate, oppure “lavorare” di fantasia e riciclare tutte quelle che avete in frigorifero, altrimenti, al massimo domattina finirebbero nella spazzatura!
Lavate e mondate la vostra verdura (no funghi e patate) e fatela a pezzetti, a bastoncino o fettine. Mettetela in un insalatiera e conditela con sale, pepe, peperoncino, timo ecc. Mescolate bene e versate in tanti barattoli piccoli o uno o due grandi. Chiudete i barattoli e fate bollire per circa un ora.

Pepe, cacio e pere…
Un modo per riciclare degli avanzi di vari formaggi: ricotta, gorgonzola, caciotta ecc. Di formaggio ne basta pochissimo. Mettete tutto nei barattoli, condite con poco pepe e fate bollire per 20 minuti. Se cotto nei barattoli monodose è sfizioso servirlo come aperitivo, accompagnato da cruditè e pane integrale tostato.

Pollo alle mandorle…con carote e broccoletti
Un vero e proprio secondo con contorno anche da asporto! Il barattolo dovrà essere abbastanza capiente, minimo 500 ml.
Mettete nel barattolo le carote tagliate a bastoncino, le cime dei broccoletti ben separate, il petto di pollo leggermente insaporito con sale e aromi tagliato a bocconcini e 5-6 mandorle  a testa a cui è stata tolta la pellicina. Chiudete il barattolo e fate bollire per un ora. Questa preparazione può essere realizzata anche con pesce oppure tofu.

Pane tostato e uovo
Occorre un barattolo di grandezza media circa 400 ml., una fetta di pane tostato a dadini, uno o due uova a persona, poco sale, pepe. Mettete il pane tostato nel barattolo e rompete direttamente le uova sopra il pane. Aggiustate di sale e pepe. Chiudete il barattolo e fate bollire per 20 minuti. Preparato la sera al mattino avrete la colazione già pronta, oppure può essere un idea pranzo da accompagnare con verdurina cruda.

Commenti

  1. Rita Pericoli

    Come sempre straordinaria… Grazie daniela

    Rispondi
    1. Daniela SenzaZucchero
      Post<br/>Author

Lasciami un commento

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all'utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi